Il 25 luglio 2024 sarà il giorno della pastasciutta antifascista e noi ci incontriamo a Modena per una serata speciale al Parco Amendola. Dopo il grande successo dell’edizione 2023, Loving Amendola chiama di nuovo tutte e tutti a condividere una festa in ricordo di un momento importante della storia italiana.

Alle ore 20 comincerà la pastasciutta antifascista nello splendido spazio eventi del parco, poi arriverà il momento di raccontare le vicende storiche del 25 luglio 1943. A partire dalle 21:15 andrà in scena la narrazione-spettacolo Alba antifascista, curata da Paola Gemelli e Daniel Degli Esposti, con letture attoriali di Federico Benuzzi e musiche di Lucia Dall’Olio.

Alba antifascista: una piccola anteprima

Il 25 luglio 1943 cade il regime fascista. Il disastroso andamento della Seconda guerra mondiale convince re Vittorio Emanuele III e diversi gerarchi a liberarsi di Mussolini. In tante parti del Paese si comincia a festeggiare. Nella pianura reggiana, a Campegine, una famiglia contadina decide di offrire a tutta la comunità una pastasciutta in piazza. Sono i Cervi, coltivatori e antifascisti. Anni dopo, papà Alcide ricorda quel momento come «il più bel funerale del fascismo». È proprio per ricordare questo evento che, negli ultimi anni, il 25 luglio è tornato a essere il giorno della pastasciutta antifascista. Ma che cosa accadde nella città e nella provincia di Modena in quel giorno e nelle settimane successive?

La narrazione-spettacolo Alba antifascista sarà un viaggio attraverso quelle vicende, molto meno note rispetto a quelle della Resistenza partigiana, cominciata dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943. Racconteremo storie nuove, diverse da quelle dell’edizione 2023, intitolata Fame di pace, per riportare alla luce le scelte di chi cercò di trasformare la caduta del regime in una vera “alba antifascista”. Ti faremo scoprire quali speranze si aprirono e quali difficoltà dovettero affrontare le persone che sognavano un’Italia diversa.

25 luglio 2024: pastasciutta antifascista a Modena e narrazione-spettacolo Alba antifascista

Come partecipare alla pastasciutta antifascista al Parco Amendola di Modena

La pastasciutta antifascista organizzata al Parco Amendola di Modena aderisce alla rete delle pastasciutte antifasciste dell’Istituto Cervi. I posti per la pastasciutta antifascista sono limitati: per partecipare, è obbligatorio prenotare entro domenica 21 luglio al numero 377.6940234 (risponde Luca). La partecipazione alla successiva narrazione-spettacolo è invece libera e gratuita, senza necessità di prenotazione.

L’evento è organizzato da Loving Amendola e Associazione Modena Terzo Mondo con il patrocinio del Comune di Modena e del Consiglio del Quartiere 3.

Conosci la nostra Newsletter?

Per restare aggiornati su tutte le nostre storie e iniziative, è possibile iscriversi alla nostra Newsletter settimanale, in questa pagina.

Spargi la voce!

Conosci una persona interessata? Invia questo contenuto!