I documentari di storia rappresentano uno dei tanti linguaggi attraverso cui può esprimersi la Public History. A loro volta, i documentari possono essere realizzati in molte forme diverse ed essere utilizzati nelle occasioni più varie.

Tante occasioni

Può ad esempio trattarsi di proiezioni collettive centrate sul documentario o dove la proiezione costituisce un momento di un evento più grande. Documentari di storia possono essere inseriti in installazioni multimediali all’interno di mostre e musei, ma possono anche essere diffusi attraverso la televisione o in rete, su siti web, social media o app. Possono anche essere venduti a chi vuole portarsi a casa qualcosa.

Hai bisogno di un documentario video? Contattaci

Uno strumento efficace

Che il fine sia educativo o divulgativo, il documentario storico ha le potenzialità per risultare particolarmente efficace e coinvolgente per il pubblico. Se è vero in particolar modo per i più giovani, il fascino del “cinema” non è meno efficace per gli adulti. I nostri progetti video, realizzati in collaborazione con professionisti del mestiere, hanno sempre avuto ottimi riscontri.

Hai un documentario da realizzare? Ne parliamo insieme: scrivici

Guarda i documentari realizzati!

L’immagine di copertina: una piccola storia per te

La foto, seppiata come tanti scatti d’inizio Novecento, ritrae l’attrice canadese Mary Pickford. Simbolo del cinema muto americano, nasce a Toronto nel 1892. Non si chiama Mary Pickford, ma Gladys Smith. Suo padre, alcolista, muore molto presto. La povertà spinge Gladys dietro le prime macchine da presa del cinema quando è poco più che una bambina. Il successo arriva in fretta. A 15 anni sfonda sulla scena di Broadway con il nome di Mary Pickford, mutuato dagli antenati britannici di parte paterna. Negli Stati Uniti diventa una star del cinema muto, dove interpreta spesso ruoli di giovani donne. Nel 1920, dopo il fallimento del primo matrimonio, sposa Douglas Fairbanks, del quale è socia nello studio United Artists. Questo sodalizio, che coinvolge anche Charlie Chaplin, promuove la creatività di attori e registi. Nella sua vita professionale le grandi doti di recitazione e presenza scenica le permettono di impersonare una notevole varietà di figure femminili. Nel 1976, superati alcuni problemi di alcolismo, riceve un premio Oscar in onore della sua carriera. Muore nel 1979.

Spargi la voce!

Conosci una persona interessata? Faglielo sapere!