Puoi scaricare il curriculum:

ma l’intervista doppia pubblicata qui sotto è molto più divertente! 🙂

 

Nome e Cognome?
Daniel Degli Esposti.
Paola Gemelli.

Cosa volevate fare da grandi?
Michael Jordan.
Indiana Jones.

E adesso?
… quello che racconta Michael Jordan.
Indiana Jones.

Materia preferita a scuola?
Storia.
Letteratura.

Interessi?
Come giriamo nel mondo.
Girare il mondo.

Dove vi siete conosciuti?
In un’aula universitaria…
Al Master in Public History.

La prima cosa che ti ha detto?
«Scusa, ma tu dove parcheggi quando vai all’Istituto Storico?»
«Hai bisogno di un passaggio?»

Ma cos’è questa storia?
Siamo noi!
È la nostra storia!

Da quanto tempo siete una coppia?
2015… dal terzo giorno di frimaio.
Novembre 2015.

È dura lavorare insieme?
Basta cominciare, poi è tutta discesa…
No.

Avete mai pensato di separarvi?
E perché mai?
No.

Cos’avete in comune?
Saper guardare dentro le cose.
Passione, determinazione, affidabilità.

E di diverso?
Il passato.
35 centimetri di altezza!

Il suo miglior pregio?
Il caschetto.
Sa parlare.

Il suo peggior difetto?
Il parcheggio.
Sa parlare.

Associa una parola a… storia
Profondità.
Curiosità.

Memoria?
Comunità.
Scoperta.

Arte?
Esperienza.
Emozione.

Viaggio?
Vita.
Ricerca.

La prima volta che siete stati in un archivio storico?
Marzo 2012, all’Istituto storico.
Caspita, ho in mano della roba di fine Ottocento!!!

Da quanto tempo vi occupate di Public History?
Dal 2012, anche se fino al 2015 non sapevo che si chiamasse Public History!
Dal mio primo libro “Il vino della luna”: era il 2006!

Ma cosa siete, un’associazione?
No, questo è il nostro lavoro: siamo liberi professionisti con partita IVA.
Chi ha bisogno di noi, ci chiama, ci accordiamo sul lavoro e il compenso, facciamo quanto stabilito e alla fine rilasciamo regolare fattura! (e poi paghiamo le tasse)

Il libro che avete amato di più?
Splendori e miserie del gioco del calcio.
Dovrei pensarci molto… ce ne sono tanti.

Ora ci facciamo i fatti vostri: sogno nel cassetto?
Il cassetto è chiuso bene, ma direi: trasmettere la bellezza della complessità.
Continuare a provare a fare cose utili.

Segno zodiacale?
Toro.
100% acquario.

Colore preferito?
Rosso.
Blu.

Animale preferito?
Cane.
Gatto.

Nel tempo libero che fate?
Leggo, studio, frequento gli eventi culturali, ascolto musica, ma soprattutto accetto nuove sfide: mi piace mettermi in gioco nelle cose che mi divertono.
Cucino, seguo gli eventi culturali e amo imparare cose nuove. Ogni tanto faccio un corso: fotografia, montaggio video, scrittura creativa, creatività pubblicitaria, tai chi, ebraico antico…

…e lo sport?
Non posso stare senza.
Andiamo d’accordo.

Sì, ma quale sport?
Basket su tutti, ma adesso running e nuoto.
Bici e nuoto, ma ho provato di tutto.

Cosa non può mai mancare sulla vostra scrivania?
Una bottiglia d’acqua.
Un block-notes.

…e la tecnologia?
È fondamentale per parlare al mondo.
Ci sono cresciuta.

Un vizio?
Faccio ancora il tifo.
Non punto la sveglia.

Un suo vizio?
Pistacchio!
Va sempre di corsa…

Come ci salutate?
Perché, andate già via? 🙁
A presto! 🙂

 

Se non avevi letto il curriculum, eccoli qui:

La Public History con Paola Gemelli e Daniel Degli Esposti si fa anche sui pedali!

 

 

E se non ne hai ancora abbastanza, puoi leggere anche l’intervista a Paola del giugno 2017.

Spargi la voce!