Sta per ricominciare un’esperienza che nel 2020 era partita con grande slancio, prima di fermarsi nel periodo di lockdown. Si tratta del ciclo di incontri gratuiti La storia e il presente. Dalle guerre mondiali alle sfide del XXI secolo. A Modena, lo storico Daniel Degli Esposti racconterà le principali vicende accadute nel Novecento modenese, emiliano-romagnolo, italiano ed europeo, partendo sempre da spunti che derivano dagli scenari del mondo di oggi.

Il ciclo di incontri è organizzato da ANPI – Comitato comunale di Modena con il patrocinio del Comune di Modena e con la collaborazione attiva di Arci Modena, Spi-Cgil Modena e Auser Modena.

Conoscere il passato per capire il presente

Negli ultimi anni stiamo vivendo diversi problemi che mettono a dura prova le nostre capacità di affrontare gli eventi. La crisi climatica, la pandemia da Covid-19, la ripresa dei conflitti armati e le difficoltà energetiche hanno tolto alle società occidentali diverse certezze. Molte persone si sono trovate a fare i conti con scenari sempre più precari e instabili. Proprio in periodi come questo, nei quali è complicato capire come muoversi, conoscere la storia diventa molto utile per almeno due motivi.

  • Il primo è che anche in passato l’umanità ha dovuto fare i conti con situazioni di “poli-crisi”, nelle quali diversi fattori concorrevano nel generare problemi. Scoprire come furono affrontate (ed eventualmente risolte) quelle situazioni ci può ispirare nel mettere a punto soluzioni valide per il nostro presente.
  • Il secondo deriva da una considerazione semplice, ma non scontata: i problemi di oggi hanno “radici” nel passato. Se riusciamo a individuare correttamente le loro origini, possiamo affrontarli con maggiore efficacia.

Un viaggio in 15 tappe nella storia contemporanea

Le vicende avvenute nel passato non sono identiche a quelle del presente, ma a volte mostrano somiglianze su cui è interessante riflettere. Citando un’espressione dello scrittore statunitense Mark Twain, si può dire che la storia “fa le rime”: non si ripete mai allo stesso modo, ma i suoi eventi sono il frutto delle azioni umane, quindi hanno una matrice comune.

Questo viaggio nella storia contemporanea si propone inoltre di far emergere i comportamenti e gli slanci emotivi che contraddistinguono il “fascismo esistenziale”. Utilizziamo questa espressione per indicare un modo di affrontare la vita che si è formato prima dello squadrismo mussoliniano e si è rivelato capace di sopravvivere alla morte del capo carismatico. Ancora oggi questo approccio caratterizza non solo le formazioni politiche dichiaratamente nostalgiche o neofasciste, ma anche un sentimento piuttosto diffuso nella società. Per contrastare i luoghi comuni e le “narrazioni tossiche”, è utile migliorare le proprie conoscenze, partendo dalla storia e arrivando al presente.

Gli incontri permetteranno anche di approfondire alcune questioni di notevole interesse collettivo. Racconteremo, ad esempio, il percorso che ha portato alla formazione della Repubblica italiana e il processo dell’unificazione europea. Rifletteremo, infine, sui legami e sulle differenze tra i nazionalismi del Novecento e il sovranismo contemporaneo.

La storia e il presente: il volantino

Come partecipare agli incontri

Il ciclo La storia e il presente comincerà martedì 8 novembre 2022 alle ore 18 presso la sala di via Viterbo 80 a Modena. Il primo appuntamento sarà replicato mercoledì 9 novembre alle ore 18 presso la sala Villaggio Giardino, in via Curie 22/B.

I 15 incontri del corso si terranno, poi, con cadenza settimanale: ogni martedì alle 18 presso la sala di via Viterbo 80 e ogni mercoledì alle 18 presso la sala Villaggio Giardino, in via Curie 22/B.

Ciascun incontro avrà la durata di 2 ore: nella prima Daniel Degli Esposti terrà la relazione storica, mentre nella seconda sarà possibile porre domande, aprendo un dibattito sugli argomenti trattati nell’esposizione.

La partecipazione agli incontri sarà libera e gratuita, senza necessità di prenotazione.

 

Conosci la nostra Newsletter?

Per restare aggiornati su tutte le nostre storie e iniziative, è possibile iscriversi alla nostra Newsletter settimanale, in questa pagina.

Spargi la voce!

Conosci una persona interessata? Invia questo contenuto!