Domenica 9 ottobre 2022 ti aspettiamo tra le belle colline modenesi per il trekking storico La guerra alle porte, nel Parco dei Sassi di Roccamalatina. Le prime pennellate dell’autunno ci accompagneranno in un facile percorso ad anello di circa 4km, su sentieri segnati, durante il quale narreremo l’impatto che la Seconda guerra mondiale e la Resistenza hanno avuto sul territorio e sulla comunità di Guiglia.

Il panorama da Castellino delle Formiche

Il percorso tocca Samone, Gainazzo e Castellino delle Formiche, località che per noi saranno porte del tempo sulle difficoltà della vita quotidiana durante la guerra e su diverse vicende della Resistenza locale. Tra il 1943 e il 1945, infatti, il conflitto irrompe nelle frazioni di Guiglia, provocando uno stravolgimento senza precedenti. Prima si annuncia l’arrivo di persone e famiglie di città, fuggite dai bombardamenti e smarrite per aver perso tutto. Poi, quando i tedeschi e i fascisti hanno bisogno di forza-lavoro, i reparti militari rastrellano le colline alla ricerca di braccia giovani. Basta poco per essere catturati e finire nelle retrovie della Linea Gotica oppure alle Caserme Rosse di Bologna, l’anticamera della Germania.

Il borgo storico di Samone, una delle nostre tappe

È proprio la durezza quotidiana di quella guerra, arrivata alle porte di tutti, che convince tante persone a mettersi in gioco perché l’incubo finisca. Le colline di Guiglia e l’Appennino modenese diventano allora terreni di lotta e di speranza per chi dà vita alla Resistenza.

Il nostro itinerario nel Parco dei Sassi di Roccamalatina

L’itinerario che percorreremo ci permetterà anche di godere di vari scorci panoramici verso le guglie dei Sassi di Roccamalatina, tra boschi e aree coltivate, e sul fiume Panaro. Se l’aria sarà limpida potremo spingere lo sguardo verso le cime più alte dell’Appennino tosco-emiliano. Anche l’arroccato borgo di Castellino delle Formiche, i piccoli agglomerati di Gainazzo e Samone, quest’ultimo nostro punto di partenza, presentano un indubbio fascino per chi ama conciliare la storia con l’immersione nel paesaggio. Il percorso non presenta nessuna difficoltà tecnica, ha poco dislivello e si svolge su un terreno misto (asfalto, terra, ghiaia…), ma richiede una minima abitudine al camminare e raccomandiamo quindi scarpe adatte a un’escursione nella natura, oltre a una scorta d’acqua.

Un tratto del nostro sentiero nel Parco dei Sassi di Roccamalatina

Informazioni pratiche

Il trekking nel Parco dei Sassi di Roccamalatina partirà alle ore 14.30 dal parcheggio che si trova a Samone lungo la strada provinciale 26 (inserire SP26 n. 272 nel navigatore). Il percorso sarà ad anello e avrà una durata complessiva, comprese le soste narrative, di 2 ore e 30 minuti circa. Il trekking storico è sostenuto dal Comune di Guiglia, pertanto la partecipazione è gratuita, tuttavia è necessario iscriversi compilando il modulo qui sotto.

Conosci la nostra Newsletter?

Per restare aggiornati su tutte le nostre storie e iniziative, è possibile iscriversi alla nostra Newsletter settimanale, in questa pagina.

Spargi la voce!

Conosci una persona interessata? Invia questo contenuto!