Sabato 30 ottobre racconterò alcuni aspetti della Seconda guerra mondiale lungo il Samoggia in un trekking storico sulle colline tra Castello di Serravalle e Savigno. In quelle terre, tra l’autunno del 1944 e la primavera del 1945, il conflitto totale lasciò segni profondi, tuttora vivi nelle memorie delle comunità. Camminando, andremo alla scoperta di vicende quotidiane e di eventi drammatici, come il bombardamento che sconvolse Ponzano il 17 aprile 1945.

Il trekking è organizzato dalla Fondazione Rocca dei Bentivoglio e dalla Pro Loco di Castello di Serravalle. Per partecipare, è necessario iscriversi.

La replica dell’evento, fissata inizialmente per sabato 27 novembre, è stata annullata causa maltempo e sarà recuperata in una data ancora da destinarsi.

Informazioni sul percorso

L’appuntamento è fissato per sabato 30 ottobre alle ore 9 presso la chiesa di Maiola, località di Castello di Serravalle, nel Comune di Valsamoggia. L’evento durerà 4 ore, comprese le soste narrative. Cammineremo su un percorso misto di tipo escursionistico, adatto anche alle bambine e ai bambini dai 10 anni in su, per un totale di 7,5 km, con un dislivello complessivo di 240 metri.

Partiremo dalla chiesa di Maiola in direzione di Tiola. Scenderemo poi verso la località Sega, per prendere il sentiero Samoggia fino alla chiesa di Ponzano. Da lì, sempre lungo il sentiero Samoggia, ci sposteremo verso la località Cà de Fabbri per poi risalire verso Maiola, tornando al punto di partenza.

Al termine dell’evento, sarà possibile pranzare in centro a Savigno in occasione della Tartufesta.

Un nuovo appuntamento: la Seconda guerra mondiale lungo il Samoggia

Dopo il “tutto esaurito” e il grande successo di sabato 30 ottobre, sarà riproposto il trekking storico sulle vicende della Seconda guerra mondiale lungo il Samoggia. L’evento, inizialmente programmato per sabato 27 novembre, è stato annullato per il maltempo e sarà recuperato in una data da destinarsi.

Cammineremo sulle colline tra Castello di Serravalle e Savigno per scoprire vicende che hanno segnato il territorio, rimanendo impresse nella memoria della comunità. Racconterò storie di persone in fuga dalla guerra, le difficoltà della vita quotidiana, gli sconvolgimenti portati dalla vicinanza della Linea Gotica e alcune vicende della Resistenza locale. Concluderò le narrazioni storiche con il bombardamento che colpì Ponzano a pochi giorni dalla Liberazione.

L’evento è organizzato dalla Pro Loco di Castello di Serravalle e dalla Fondazione Rocca dei Bentivoglio.

La Seconda guerra mondiale lungo il Samoggia - foto dal primo trekking

Informazioni sul percorso

L’evento durerà 4 ore, comprese le soste narrative. Cammineremo su un percorso misto di tipo escursionistico, adatto anche alle bambine e ai bambini dai 10 anni in su, per un totale di 7,5 km, con un dislivello complessivo di 240 metri.

Partiremo dalla chiesa di Maiola in direzione di Tiola. Scenderemo poi verso la località Sega, per prendere il sentiero Samoggia fino alla chiesa di Ponzano. Da lì, sempre lungo il sentiero Samoggia, ci sposteremo verso la località Cà de Fabbri per poi risalire verso Maiola, tornando al punto di partenza.

La Seconda guerra mondiale lungo il Samoggia: una piccola anticipazione

Il campanile della chiesa di Ponzano - La Seconda guerra mondiale lungo il Samoggia

Il campanile della chiesa di Ponzano

Negli ultimi mesi della Seconda guerra mondiale, le colline tra Castello di Serravalle e Savigno sono investite dalle operazioni militari. Le forze armate tedesche costringono una parte della popolazione ad abbandonare le proprie case. Vogliono infatti fortificare il territorio per cercare di impedire l’avanzata delle truppe alleate. Per raggiungere questo obiettivo, catturano diverse persone e le costringono a lavorare nei cantieri, gestiti dall’Organizzazione Todt.

Nel frattempo, le aviazioni degli Alleati colpiscono ripetutamente le retrovie della Linea Gotica per indebolire le truppe occupanti. A farne le spese non sono però soltanto i militari. A volte le incursioni colpiscono anche edifici civili, provocando ulteriori danni alle comunità locali.

Raccontando queste storie, comprenderemo meglio la tragicità della Seconda guerra mondiale lungo il Samoggia e scopriremo quanto è stato difficile far finire quel conflitto, scatenato dalla Germania nazista e alimentato dall’Italia fascista.

Conosci la nostra Newsletter?

Se vuoi ricevere aggiornamenti su tutte le mie iniziative e su quelle di Paola Gemelli, puoi iscriverti alla Newsletter settimanale, in questa pagina.

Spargi la voce!

Conosci una persona interessata? Invia questo contenuto!