Dopo il “tutto esaurito” dell’anteprima offerta a Modena lo scorso 13 aprile con il trekking Per le strade della libertà, ora si entra nel vivo degli eventi in programma per il 25 aprile. Sei pronto a partire per un lungo viaggio nel tempo? Allacciati le storie e vieni con noi, ti accompagneremo in tanti comuni della provincia modenese, con una puntata anche in quella di Bologna.

Per le strade della libertà 25 aprile a Modena

Un momento del trekking storico Per le strade della libertà, a Modena

Nella settimana che precede la Pasqua (e pure per Pasquetta) abbiamo già diversi appuntamenti in programma.

La festa del 25 aprile a Pavullo… comincia la sera del 18

Giovedì 18 aprile, alle ore 18, presso le cantine del Palazzo ducale, si terrà l’inaugurazione della mostra Mario Ricci “Armando” dal mito alla storia. Per l’occasione, Daniel interverrà in qualità di curatore storico. Sarà presentato anche il catalogo, pubblicato da Almayer editore. L’evento è a cura del Comitato provinciale modenese dell’ANPI e della sezione di Pavullo nel Frignano.

A partire dalle 21, presso il teatro Walter Mac Mazzieri, si terrà l’history telling “Armando”: la vita e la lotta. Le narrazioni storiche di Daniel saranno accompagnate da letture, a cura degli studenti-attori dell’I.I.S. Cavazzi-Sorbelli, e dai brani musicali della BandArmando. Per leggere subito qualcosa in più su Mario Ricci e su questi eventi, puoi dare un’occhiata a questo post.

25 aprile Pavullo nel frignano

Nella fotografia, Armando affacciato dal balcone del Municipio di Modena (fondo Tonini – biblioteca Poletti)

 

Lunedì 22 aprile, per la “gita fuori porta” della Pasquetta, ti aspettiamo al castello di Montecuccolo. Nel 74° anniversario della Liberazione di Pavullo, ci ritroveremo alle ore 9:30 per la prima camminata resistente del progetto Con Armando nel cuore. Scenderemo fino alla pieve di Renno, scoprendo storie di guerra, lotta partigiana e vita quotidiana nell’Appennino modenese, poi chiuderemo il percorso risalendo verso il punto di partenza. La partecipazione alla camminata è libera e gratuita.

La festa del 25 aprile a Spilamberto… dura 10 giorni!

A Spilamberto Daniel vi aspetta con ben tre appuntamenti, tutti patrocinati dal Comune.

Si comincia già martedì 16 aprile alle 9.30 con i bambini e le bambine delle classi quinte delle scuole primarie. Quest’anno hanno infatti partecipato al progetto “Dai margini alla storia. Cittadini responsabili” di Arci Modena, Anpi Modena e Anpi di Spilamberto. Con un percorso tagliato su misura, guidati da Daniel e dalla mappa che abbiamo curato appositamente per loro, sono andati alla scoperta delle radici della Costituzione e ora sono pronti per raccontare tutto a insegnanti, genitori, adulti e compagni di classe. La camminata con narrazione storica prevede tappe narrative relativi a episodi accaduti in paese tra gli anni del regime fascista e la ricostruzione del periodo postbellico. La partenza è prevista per le ore 9:30 dalle scuole Marconi, insieme al Corpo Bandistico “G. Verdi” di Spilamberto.

25 aprile SpilambertoDaniel sarà ancora a Spilamberto nella serata di venerdì 19 aprile per l’evento “Nino Garau a Spilamberto partigiano e testimone”. Alle ore 20.30 nello spazio eventi “L. Famigli” farà un intervento in occasione della presentazione del libro “La Sardegna e la guerra di Liberazione” di Daniele Sanna e Walter Falgio. A seguire proiezione del film ”Geppe e gli altri – storia di vita di un comandante partigiano sardo” di Francesco Bachis. Previsto anche l’intervento di Dino Garau, figlio di “Geppe” Nino Garau. A cura di ANPI Spilamberto.

Nel pomeriggio del 25 aprile, Daniel ti aspetta al Centro Giovani Panarock per il consueto appuntamento in occasione della nona edizione del Festival Resistenti. Alle 15:30 sarà sul palco per introdurre l’evento con una narrazione-spettacolo, poi spazio a concerti, street-food, teatro, mostre e associazionismo attivo. Un momento di festa organizzato dal Circolo Gramsci Giovani, in collaborazione con ANPI, Arci, SPI – CGIL, OVERSEAS, Circolo Centro Cittadino.

La festa del 25 aprile in Valsamoggia… comincia la sera del 24

Nella serata del 24 aprile, alle ore 20.30 presso la Rocca dei Bentivoglio di Bazzano, inaugura la mostra Oggi in Spagna. Domani in Valsamoggia. L’antifascismo e la guerra civile spagnola nelle vite dei protagonisti di Valsamoggia. Daniel, che ne è il curatore in qualità di storico, ti aspetta per raccontarti il frutto del suo lavoro degli ultimi mesi. Un’anteprima in questo post.

Il 25 aprile a Vignola

Nella mattinata di venerdì 25 aprile ti aspettiamo a Vignola. A partire dalle ore 11, condurremo la camminata con narrazione storica La guerra in casa. Sarà un percorso a tappe nel centro storico, per scoprire vicende di donne e uomini tra la Resistenza e la ricostruzione, raccontate nei luoghi in cui sono accadute. Il ritrovo è previsto per le 10:45 nella centralissima via Garibaldi. Ne parliamo meglio in questo post.

Via Soli, nel centro storico di Vignola, dopo i bombardamenti del 19 aprile 1945. Foto di Carlo Eugenio Muratori - Storia di Vignola dalla Resistenza alla ricostruzione

Via Soli, nel centro storico di Vignola, dopo i bombardamenti del 19 aprile 1945. Foto di Carlo Eugenio Muratori

A San Cesario sul Panaro “il tempo delle scelte” arriva… sabato 27 aprile

Sabato 27 aprile 2019, a San Cesario sul Panaro, Daniel condurrà una camminata-storico narrativa in occasione delle celebrazioni per il 74° anniversario della Liberazione. L’evento, intitolato Il tempo delle scelte, inizierà alle ore 10:30. Si partirà dall’Istituto Pacinotti (Corso Libertà, 31) e, con la partecipazione delle classi, si toccheranno alcuni tra i più importanti luoghi della storia e della memoria di San Cesario.

Saranno previste cinque soste, nel corso delle quali Daniel Degli Esposti racconterà alcune vicende della Resistenza e della ricostruzione. Le narrazioni metteranno in luce le difficoltà della vita quotidiana nel “tempo di guerra”, l’importanza delle scelte individuali e l’impatto del conflitto sulla comunità. Il momento culminante della mattinata sarà la tappa sul greto del fiume Panaro, dove il 17 dicembre 1944 furono fucilate 12 persone, tra le quali la partigiana Gabriella Degli Esposti (abbiamo raccontato la sua storia in questo post).

La ricostruzione degli episodi avvenuti a San Cesario sarà il punto di partenza per riflessioni dal respiro più ampio. La storia locale offre infatti l’opportunità di osservare “nel piccolo” gli effetti di eventi che hanno una portata regionale, nazionale e talvolta anche internazionale.

Il ritorno presso l’Istituto Pacinotti è previsto non oltre le ore 13. La camminata storico-narrativa è aperta anche agli adulti: la partecipazione è libera e gratuita. Ti aspettiamo alla partenza!

Anche a Castelvetro la festa del 25 aprile continua sabato 27

Nel pomeriggio di sabato 27 aprile 2019, in occasione delle celebrazioni per il 74° anniversario della Liberazione di Castelvetro – avvenuta il 22 aprile 1945 – si terrà la camminata con narrazione storica Dai margini alla storia.
Lungo il percorso, diviso in sette tappe, Daniel racconterà alcuni episodi accaduti in paese tra gli anni del regime fascista, la Seconda guerra mondiale e la ricostruzione del periodo postbellico: dall’educazione militare alle scelte di solidarietà, dalla lotta partigiana ai bombardamenti aerei.

25 aprile Castelvetro

Come già a Spilamberto, agli interventi narrativi si alterneranno letture di testimonianze e articoli della Costituzione. A portare questo prezioso contributo saranno i bambini delle classi quinte delle scuole primarie di Castelvetro che hanno aderito al Progetto di qualificazione scolastica Dai margini alla storia. Cittadini responsabili, proposto da ARCI Modena in collaborazione con ANPI e sostenuto dal Comune di Castelvetro. La partecipazione alla camminata
è libera e gratuita. La partenza è prevista per le ore 15 da Piazza Roma e l’evento ha una durata di due ore.

Gran finale a Sassuolo domenica 28 aprile!

Eccoci all’ultimo appuntamento in programma per questo 25 aprile 2019. Le celebrazioni per la Festa della Liberazione a Sassuolo si chiudono nel pomeriggio di domenica 28 aprile, con una camminata storico-narrativa in 8 tappe dall’antifascismo alla Costituzione.

Sarà la legge dell’avvenir” è un adattamento per adulti del progetto didattico Dai margini alla storia di Arci Modena, Anpi e Circolo Pagliani di Sassuolo, che ha coinvolto le classi quinte delle scuole primarie aderenti al progetto. Come già a Spilamberto e Castelvetro, le ragazze e i ragazzi delle scuole Bellini, Caduti della Libertà e Don Gnocchi saranno parte attiva dell’evento con letture di testimonianze e articoli della Costituzione che accompagneranno le nostre narrazioni storiche. Partiremo alle ore 16 da piazza Garibaldi e finiremo con un’ultima tappa al Circolo Alete Pagliani di Borgo Venezia, dove sarà offerto un aperitivo.

Il ponte sul Secchia tra Sassuolo e la Veggia dopo il bombardamento che lo centrò nel 1944.

Il ponte sul Secchia tra Sassuolo e la Veggia dopo il bombardamento che lo centrò nel 1944.

Per ricevere aggiornamenti su tutte le iniziative che ci coinvolgono, è possibile iscriversi alla nostra Newsletter settimanale, in questa pagina.

Spargi la voce!

Potrebbe interessarti anche
Conosci una persona interessata? Faglielo sapere!