Di Giuditta Bellerio Sidoli non mancano certo né i ritratti né le voci sulle enciclopedie. Allora perché parlarne ancora? Perché nella sua storia personale è possibile rileggere la storia di Reggio Emilia e quella del Risorgimento italiano. Nata nel 1804, Giuditta Bellerio Sidoli visse da protagonista momenti cruciali della storia di Reggio, portando avanti un impegno politico, civile e intellettuale finalizzato a coronare il sogno dell’Italia unita.

“La vita di Giuditta Bellerio Sidoli intercetta le pulsioni più profonde dell’epoca in cui vive e ce le restituisce filtrate dalla sua personalità potente e anticonformista. Una donna moderna ante-litteram.”

Una figura potente e tenace, una vita avventurosa: quando Lorena Mussini mi ha raccontato di Giuditta la prima volta, ne ho sentito subito il fascino. La stessa fascinazione che credo potrà sentire chi deciderà di passare con noi un’oretta del suo tempo, domenica 10 dicembre, quando proveremo a raccontarvi questa storia. Lorena mi ha chiesto infatti di accompagnarla nella sua lezione storica memoriale, affidandomi la lettura di memorie, documenti, testimonianze e lettere che ci aiuteranno, anche attraverso la suggestione di una lingua che risuona da lontano, a calarci in un tempo che non è più il nostro. Nell’intreccio tra la grande storia e una storia personale, attraverso un’analisi storico-culturale che diventa divulgazione e approfondimento, scopriremo però che Giuditta ci è forse più vicina di quel che pensiamo e che sollecita in noi inquietudini importanti.

L’incontro è previsto domenica 10 dicembre 2017 alla Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia, in via Farini 3, dalle ore 11 ed è a ingresso libero.

L’iniziativa è promossa da Istituto per la Storia e le Memorie del Novecento PARRI E.R. e ISTORECO- Reggio Emilia, l’incontro è inserito nell’ambito di TrecentosessantacinquegiorniDonna 2017, il calendario, promosso dall’amministrazione comunale di Reggio Emilia in collaborazione con associazioni ed enti del territorio, che ospita una ricca programmazione di iniziative ed eventi dedicati alle tematiche del femminile. Quello di domenica sarà il primo di una serie di sei incontri programmati nell’ambito del progetto di Public History ideato da Lorena Mussini, Ritratti al femminile per rileggere la storia di Reggio Emilia, fra Otto e Novecento.

Ti/vi aspetto! 🙂

Pssss, un consiglio!

Per non perderti neanche un evento, iscriviti alla nostra Newsletter
Ogni settimana riceverai una nostra mail con le iniziative e gli appuntamenti in programma.

Spargi la voce!

Potrebbe interessarti anche